MyNeighbourhood

Statistiche
Senza dubbio, per centrare un pronostico è necessario possedere tre qualità fondamentali: l’intuito, la conoscenza delle squadre e una buona dose di fortuna. Ma questi tre elementi non bastano: occorre tenere sempre in considerazione un altro aspetto altrettanto importante quando si decide di scommettere, ovvero le statistiche sul calcio.

Uno scommettitore valido sa quanto sia importante tenere sotto controllo l’evoluzione delle statistiche al fine di disporre in modo più consapevole le proprie scommesse. Il punto di partenza può essere senz’altro quello di consultare costantemente in modo approfondito le statistiche dei campionati, le cui partite rappresentano sicuramente le gare più giocate e seguite dagli scommettitori italiani.

Dati da acquisire per scommettere bene

Quindi, ti occorre acquisire subito dimestichezza con una serie di dati, quali ad esempio le classifiche, le percentuali under/over, i goal/no goal, le classifiche parziali di periodo, le statistiche sui risultati più frequenti, le classifiche parziali dei primi e dei secondi tempi. In questo modo avrai a disposizione tutti i dati maggiormente utili per poter realizzare le singole o le multiple più importanti, combinando il risultato esatto con gli U/O, passando poi per le combo risultato 1° tempo e così via.

Inoltre, è bene sapere che non sono solo i campionati nazionali ad essere oggetto più ricercato da parte degli scommettitori italiani. Volendo rimanere nell’ambito del calcio, le stesse informazioni statistiche già citate possono essere consultate anche per la Champions League e l’Europa League. In tal modo potrai avere a disposizione una valida base statistica per cercare di prevedere l’evoluzione degli incontri e scommettere così con maggiore consapevolezza.

Dove trovare le statistiche sul calcio

Innanzitutto, è bene precisare che trovare le statistiche sul calcio utili per poter effettuare in modo consapevole le tue scommesse desiderate, è molto semplice. Quasi sempre potrai ottenere tutte le statistiche che vuoi direttamente all’interno della piattaforma di betting del tuo bookmaker preferito, in quanto proprio i bookmaker hanno predisposto dei database specifici molto ricchi, per soddisfare le esigenze dei propri scommettitori.

L’importanza di utilizzare portarli specializzati

Generalmente, i portali specializzati riportano tutti i dati relativi alle classifiche e le tabelle con le analisi dei risultati esatti e del numero di goal segnati dalle varie squadre nelle precedenti giornate. In alcuni casi sono riportate anche le sequenze di risultato, utili per sapere ad esempio da quante partite consecutive una squadra non pareggia oppure non segna almeno un goal.

Quindi, la prima cosa che devi fare è quella di consultare ciò che ti offre il tuo bookmaker di riferimento. Nel caso in cui non ritenga soddisfacenti i dati elaborati e forniti dal tuo bookmaker, potrai cercare di incrementarli e di diversificare le statistiche attingendo anche da altre fonti.

Come usare le statistiche sul calcio

Senza dubbio, uno dei criteri principali per poter utilizzare le statistiche sul calcio è quello di focalizzarsi sulle progressioni. Ovvero, strategie di gioco che hanno come obiettivo quello di garantirti una vincita cercando di recuperare le perdite maturate in passato, attraverso l’evoluzione dell’importo da puntare.
Volendo approfondire, bisogna precisare che le progressioni rappresentano un’evoluzione della puntata sulla base di un principio matematico di cui potrai usufruire, senza nessuna garanzia di raggiungimento dell’obiettivo finale. Infatti, la serie statistica delle perdite si potrebbe rivelare talmente estesa da rendere irrealizzabile il tentativo di recupero attraverso una puntata, che quindi si collocherebbe fuori dalla tua portata.

Strategie utili per il betting

Se vogliamo fare un esempio, limitandoci alle progressioni al raddoppio, già dopo quattro o cinque risultati in perdita, potresti andare interamente fuori budget. Infatti, se hai subìto una perdita di cinque euro con la prima scommessa, la seconda dovrà essere di dieci euro, la terza di venti e così via.
Quindi, questa è una strategia che, anche se ufficialmente valida, potrebbe condurti fuori strada in breve tempo; sarebbero da preferire strategie più sofisticate, compatibili con un più vasto programma di betting.
Alcuni esempi di ulteriori strategie da utilizzare per le scommesse, che potrebbero tornare utili e che potrebbero essere sfruttate al meglio proprio facendo ricorso alle statistiche sul calcio, sono ad esempio: Range betting, Underdogs, Vittorie coperte, Criteri di Kelly, Risultato esatto.
Speriamo di averti dato delle dritte utili sulle statistiche che potrai consultare per le tue scommesse sul calcio. Non ti resta che provare e buona fortuna!

The post Come studiare le statistiche di campionati e coppe di calcio appeared first on .

Author :
Print